Giornata Regionale dei Giovani 2013

306

“SE CREDI… PUOI!”

La fede sfida il futuro – il futuro sfida la fede

1040307_1377378982478990_1605299453_o

Si è svolta a Siracusa la prima Giornata Regionale dei Giovani di Sicilia il 12 e il 13 ottobre 2013, una giornata che richiama molto la GMG a Rio de Janeiro di quest’anno e che conclude l’Anno della Fede, con il tema attinente della fede nei giovani.

GRG2013_02Dalla nostra parrocchia un piccolo gruppo di giovani è partito insieme a tutta la Diocesi Catanese che contava più di duecento giovani. Nella prima parte della giornata, ogni Diocesi è stata accolta da un Vescovo di altra Diocesi, ognuna in una diversa parrocchia. Noi catanesi abbiamo avuto il piacere di svolgere un incontro-dialogo con il Vescovo di Cefalù, S. E. Mons. Vincenzo Manzella. Durante l’incontro il Vescovo ha risposto ad alcune nostre domande che esprimono i dubbi sulla fede che noi giovani ci poniamo giorno dopo giorno di fronte alla crisi generale, economica, sociale ed esistenziale che stiamo attraversando. Il Vescovo ha fatto subito riferimento al Vangelo e precisamente al miracolo del paralitico, sottolineando come soltanto quando, gli uomini che portarono il paralitico da Gesù gli diedero fiducia, egli lo salvò. La fede è avere fiducia in una persona, credere in quello che dice perché lo sta dicendo lui: è questo l’atteggiamento che dobbiamo avere nei confronti di Dio. Poiché quando c’è buio noi non smettiamo di credere che tutto quello che c’è intorno esiste, avere fede vuol dire che dietro ogni dolore gli occhi della fede che è la luce, ci faranno capire il motivo di ciò che accade. Solo con la fede potremo così, fidarci, confidarci e infine affidarci a Lui. Inoltre anche se crediamo che agiamo come se tutto dipendesse da noi, alla fine è il Signore che conduce la storia e che ha un progetto per noi.

A conclusione dell’incontro ci siamo ritrovati con tutti gli altri giovani in Piazza S. Lucia, eravamo oltre tre mila, abbiamo fatto festa nel Signore, uniti nell’amicizia e nella preghiera, un momento di spettacoli, musica e danza, ma anche di riflessione nei confronti di chi soffre e delle tragedie che stanno sconvolgendo le cronache degli ultimi mesi, infine abbiamo ascoltato testimonianze da parte di chi, grazie alla fede è riuscito a cambiare e a dire sì alla vita. Per il pernottamento siamo stati ospitati in una struttura sportiva della città, un ulteriore momento per fare amicizia.

GRG2013_15La domenica mattina ci siamo diretti in pellegrinaggio alla Basilica Santuario della Madonna delle Lacrime in occasione del 60° anniversario della Lacrimazione, qui a conclusione della giornata regionale è stata celebrata la S. Messa presieduta dal Cardinale Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo. Durante l’omelia ci è stato posto come esempio lampante e modello della fede la Madonna, la quale ascolta, accoglie e si abbandona a suo Figlio: Ella è segno di fedeltà quotidiana a Dio e nel miracolo della lacrimazione si manifestano la sua partecipazione a tutti i dolori del mondo e il suo invito a reagire con fede e speranza. A conclusione della celebrazione ci è stato consegnato il mandato missionario affinché noi giovani possiamo essere i primi testimoni di fede e i nuovi evangelizzatori del mondo, capaci di poter costruire anche con un solo granellino di fede che Dio ci dona, una civiltà d’amore, di giustizia e di pace.

Guarda le altre foto dell’evento qui.

LASCIA UN COMMENTO

Fai il login con:




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.