La Speranza dell’Avvento

330
Speranza Avvento

Tempo di Avvento

Il tempo di Avvento è un tempo particolare che ci spinge a superare il passato, protenderci verso il futuro e vivere il presente come tempo di Grazia. Noi viviamo un “già” e un “non ancora”: Gesù è venuto nel mondo a Betlemme, viene ed è sempre presente nella nostra vita di ogni giorno, ma verrà nella pienezza dei tempi della seconda venuta.

E mentre viviamo in questo intermezzo, come dobbiamo comportarci?

Ce lo dice il Vangelo di Marco della prima domenica di Avvento: vegliare (Mc 13,33-37) e pregare. La speranza è una componente essenziale della vita cristiana, ed è generata dalla risurrezione di Cristo, che ci da la certezza della vita eterna. 

La speranza poggia sulla fede e si nutre della carità; è al centro delle tre virtù e le altre due la circondano. Essa ci sospinge e se non ci fosse spegnerebbero anche la fede e la carità. 

Siamo pronti a dare ragione della nostra speranza?

La speranza ha le sue ragioni che devono essere comunicate (1^ lettera di Pietro 3,15-16).  Gesù umanamente parlando è destinato al fallimento, la sua promessa è la persecuzione, ma è un “avventuriero” dell’amore. Siamo disposti a seguirlo? 

Egli ci ha svelato tutto dell’esame finale: “…il Figlio dell’uomo verrà nel suo splendore” (Mt 25, 31-46); ci ha detto anche che il tema della prova sarà l’amore e ci ha anche detto come eseguirlo: “amerai il prossimo”. Dobbiamo allora domandarci: che condizioni mettiamo all’amore di Dio? 

Gli elementi che distinguono l’arte di amare che Gesù ci insegna sono: 

  • Amare per primo: L’amore non ama per essere riamato, non si aspetta nulla in cambio. 
  • Amare tutti: l’amore è autentico se include tutti. 
  • Amare i nemici: è incomprensibile per chi non ha la fede, ma se noi non ci sforziamo di farlo, non siamo degni di essere chiamati cristiani (Mt 5, 46-47).
  • Amare donando la vita: (Gv 15,13) Gesù ha dato la vita sulla croce, e noi dobbiamo dare tutto di noi stessi agli altri. 
  • Amare servendo: diventare dono per gli altri.

Siamo chiamati ad essere cercatori e testimoni della verità e della speranza davanti al Signore e davanti al mondo, per il bene della Chiesa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Fai il login con:



Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.